Vai menu di sezione

"Alzheimer Cafè": appuntamenti a Storo e Larìdo

Appuntamenti per martedì 26 novembre ad ore 17.30 presso il Municipio di Storo e martedì 3 dicembre ad ore 15.00 presso il Teatro di Larìdo (Bleggio Superiore) - L'iniziativa è della Comunità delle Giudicarie in collaborazione con le Apsp del territorio e dell'Associazione "Accogliamo l'Alzheimer", con il sostegno della P.A.T. e dell'A.P.S.S.

Nell'ambito dei progetti di sensibilizzazione al tema dell’Alzheimer previsti dal Piano provinciale demenza anno 2019, la Comunità delle Giudicarie in collaborazione con le APSP del territorio e l’Associazione “Accogliamo l’Alzheimer” organizza degli incontri rivolti alle persone con demenza e ai loro familiari per incontrarsi in un luogo informale e trascorrere alcune ore in un clima accogliente e di ascolto.

Il primo incontro si è tenuto il giorno 11 ottobre presso la Caffetteria Incontra di Tione di Trento con la presenza di Valentina Pilotto e Susi Doriguzzi felicitatrici del sente-mente ® project di Letizia Espanoli; il secondo incontro si è tenuto il giorno 12 novembre presso la sala del Municipio di Borgo Chiese con la presenza della dott.ssa Silvia Chemotti, medico geriatra dell’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari.

Nelle prossimi settimane sono previsti ulteriori due incontri  in calendario:

  • MARTEDI 26 NOVEMBRE alle ore 17.30 presso la sala riunioni del Municipio di Storo in piazza Europa n. 5, con la presenza del dott. Tiziano Gomiero, pedagogista e psicologo;
  • MARTEDI 3 DICEMBRE alle ore 15.00 presso la sala sita al piano terra del Teatro di Larìdo di Bleggio Superiore, con la presenza di Rina Vedovelli e Katia Costanzo, infermiere dell’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari, della dott.ssa Luisa Moser, responsabile del progetto “T-essere Memoria” della Soprintendenza beni culturali della Provincia Autonoma di Trento e della dott.ssa Mirta Franzoi, collaboratrice della Sopraintendenza beni culturali della Provincia Autonoma di Trento.

“Gli incontri di Tione e Borgo Chiese – precisa l’Assessore alle politiche sociali Michela Simoni, – hanno visto un notevole riscontro con decine di persone che hanno partecipato attivamente in un clima di condivisione e confronto anche grazie all’aiuto degli esperti intervenuti. L’interesse riscosso dai primi due appuntamenti dimostra quando il problema delle demenze sia diffuso e quanto ci sia bisogno di momenti di supporto e ascolto per queste persone e per i loro familiari.”

Valuta questo sito

torna all'inizio