Vai menu di sezione

Piano Territoriale Giudicarie. Le decisioni prese:aree di protezione fluviale ed aree agricole

Mappata con precisione, per la prima volta, la situazione reale delle aree di protezione fluviale e dei perimetri delle delle aree agricole.

È stato approvato il 16 novembre 2014 il Piano stralcio delle aree di protezione fluviale e alle reti ecologiche -ambientali e alle aree agricole e aree agricole di pregio.
Un lavoro che ha mappato con precisione, per la prima volta, la situazione reale e puntuale in ogni comune delle Giudicarie, grazie alla collaborazione di tutte le 39 amministrazioni che si sono confrontate proficuamente con i tecnici della Comunità. Un lavoro che ha posto l’attenzione al tema del paesaggio, quale forma espressiva del territorio in evoluzione dinamica, in continua variazione e rimodellamento, quale risultato determinato dalle relazioni uomo-natura, dove la qualità è intimamente legata agli indirizzi delle azioni dell’uomo. Oltre 300 i chilometri analizzati e sottoposti alla metodica di individuazione delle aree protezione fluviale: una cifra di tutto riguardo da cui si evince quanto sia importante il reticolo idrografico per il territorio delle Giudicarie ai fini di una gestione oculata e sostenibile del territorio. Per quanto riguarda la ridefinizione delle aree agricole ed aree agricole di pregio, il piano stralcio ha imposto una verifica tecnica dei perimetri delle aree agricole individuate dal PUP, ripercorrendole e modificando nei perimetri al fine di tenere conto della reale situazione del territorio.
Previsto un incremento del 9% delle aree agricole e il recupero di quelle aree che attualmente il bosco ha occupato, ma che “storicamente” erano destinate all’agricoltura, in modo da recuperarne il valore paesaggistico.

Valuta questo sito

torna all'inizio