Vai menu di sezione

Museo Castel Stenico

Il Castello di Stenico, uno dei più antichi del Trentino, era una fortezza di grande importanza strategica. Costruito su un elevato dosso roccioso, dal quale si gode una magnifica vista sulla conca delle Giudicarie esteriori nell’area delle Terme di Comano, era il caposaldo del territorio ad ovest di Trento e dalla metà del XIII secolo divenne proprietà vescovile. Spesso conteso tra le famiglie nobiliari trentine, il castello subì diversi rimaneggiamenti. Con l´occupazione delle truppe napoleoniche cominciò la sua decadenza. Conferito poi al demanio italiano, iniziarono i primi restauri, per proseguire dal 1973, ad opera della Provincia autonoma di Trento.

Numerose sale sono arredate con mobili, dipinti, armi bianche e da fuoco e antichi utensili d’uso quotidiano, tutti provenienti dalle collezioni del Castello del Buonconsiglio di Trento, di cui il Castello di Stenico è sede distaccata. La sala del Giudizio ospita una sezione di antiche serrature, chiavi e forzieri mentre la sala del Consiglio, data la sua eccezionale acustica, è usata per concerti. Le sale dell'ala meridionale ospitano una sezione archeologica sulla storia più antica di questa zona delle Giudicarie, con particolare riguardo all'area palafitticola di Fiavè.

Il castello, oggi sede museale, ospita nelle sale dipinti e oggetti di arti applicate provenienti dalle collezioni provinciali: una significativa testimonianza di creatività e perizia degli artisti e artigiani che lavorarono nel territorio trentino nel corso dei secoli.

Si possono ammirare dipinti con paesaggi, scene sacre e ritratti di eminenti personaggi della storia trentina eseguiti da Giovan Battista Lampi, celebre ritrattista nelle più importanti corti europee della seconda metà del Settecento; una significativa collezione di campane databili tra Tre e Settecento, manufatti in ferro battuto e in legno dipinto e intagliato, tra cui eleganti cassoni nuziali e mobili finemente lavorati, utensili in rame, stufe a olle, chiavi e serrature, armi e orologi.

Nelle sale dell’Edificio Nuovo è ospitata un’interessante esposizione archeologica che documenta il popolamento del territorio fra la preistoria e l’epoca romana, attraverso testimonianze provenienti dagli scavi condotti nel sito palafitticolo di Fiavè (età del Bronzo), nell’abitato di Vigo Lomaso (I millennio a.C. – epoca romana) e nella necropoli di Stenico (età del Bronzo-età del Ferro).

Per info:
https://www.buonconsiglio.it/index.php/it/Castello-di-Stenico 
https://www.comune.stenico.tn.it/Il-Territorio/Il-paese-di-Stenico/Mappa-dei-punti-di-interesse/Castello 

Tipologia di luogo
Museo
Collocazione geografica

Come arrivare

torna all'inizio del contenuto

Valuta questo sito

torna all'inizio