Castello di Stenico

CASTELLO DI STENICO
Orario invernale: 9.30-17.00 (da novembre a marzo: aperto solo sabato e domenica e gli altri giorni su prenotazione);
Orario estivo: 10.00-18.00
Chiusura: 1 gennaio, 25 dicembre e tutti i lunedì ad esclusione dei festivi
Ingresso: 7 euro (intero) e 5 euro (ridotto)
Stenico
Tel. 0465 771004
www.buonconsiglio.it

Arroccato sul dosso che domina l’abitato di Stenico, il castello conserva ancora il suo aspetto imponente e massiccio di edificio fortificato. Al suo interno, l’eleganza degli ambienti e la raffinatezza di affreschi e sculture rivelano la destinazione a residenza estiva del principe vescovo di Trento. Un nuovo percorso espositivo dedicato alle arti applicate si snoda nelle sale. La prima menzione del Castello di Stenico risale al 1163: in quell’anno il principe vescovo di Trento Adelpreto concesse in feudo ai fratelli Bozone e Ottone una casa eretta sul dosso del castrum di Stinigo, probabilmente all’epoca non ancora un castello, ma un insieme di fortificazioni rudimentali allestite per la difesa degli abitanti dei villaggi circostanti. Col passaggio del Trentino all’Italia fu sede della pretura e in seguito caserma dei carabinieri, finché, nel 1973, passò sotto la competenza del Provincia autonoma di Trento. Oggi il Castello di Stenico, aperto al pubblico, si conserva in ottimo stato: composto da diversi edifici, ospita ambienti di notevole interesse tra i quali la Sala del giudizio, la Sala del consiglio e la Cappella di San Martino, in cui si possono ancora osservare le pitture romaniche risalenti al XIII secolo.

Castello di Stenico
Tipologia di luogo
Museo
Collocazione geografica

Come arrivare

Comune
Comune di Sténico

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto