Vai menu di sezione

Calotte

Cos’è la calotta?

E’ un contenitore della capacità di 15 litri posto sul recipiente dei rifiuti residui, provvisto di un contatore che misura la quantità di rifiuto “residuo” prodotto.

Come viene misurato il residuo? 

Viene consegnata una chiavetta personale con cui aprire la calotta, che conteggia ogni apertura.
La parte variabile della TIA (Tariffa di Igiene Ambientale) verrà calcolata in base al numero di aperture della calotta.

 

Perché è stata introdotta la calotta? 

Per raggiungere gli obiettivi che si è posta la Provincia autonoma di Trento e che sono:

  • aumentare la raccolta differenziata per superare la soglia del 65%
  • non superare la soglia massima di 175 Kg di rifiuto residuo all’anno per ogni abitante

 

Con la calotta la Tariffa di Igiene Ambientale (TIA) diminuirà? 

Se tutti parteciperemo con il minimo impegno che viene richiesto, aumenterà la raccolta dei materiali differenziati e questo si rifletterà positivamente sulla tariffa che pagheremo.
Differenziare bene, produrrà meno rifiuto “residuo” e abbasserà i costi per tutti.

 

Sapevi che … 

Ogni sacchetto che viene messo nel posto sbagliato o abbandonato triplica il suo costo per lo smaltimento. Perchè? Perchè andrà raccolto, differenziato e riposto nel recipiente della raccolta da un operatore, che ovviamente deve essere pagato per fare tutto questo. Tale costo viene ripartito attraverso la Tariffa di Igiene Ambientale tra tutti i cittadini.

torna all'inizio del contenuto