Ti trovi in:

Home » Tematiche » Servizi per studenti » Assegni di studio » Presentazione domanda

Presentazione domanda

Segui queste istruzioni:
  1. compila il modulo “raccolta dati”. Puoi ritirare il modulo presso l’ufficio Segreteria e Istruzione della Comunità delle Giudicarie a Tione e presso tutti i Comuni della Comunità, o ancora puoi scaricarlo dalla relativa  pagina di questo sito.
    Il modulo viene spedito a casa solo agli studenti che hanno ricevuto un assegno di studio nell'anno scolastico trascorso;
  2. prendi appuntamento con il Servizio Istruzione della Comunità entro il giorno 20 novembre 2017 (Tel. 0465 339512);
  3. richiedi, nel frattempo, la "Domanda unica 2017" (dichiarazione sostitutiva di atto notorio del reddito e patrimonio del nucleo familiare) ai CAAF;
  4. durante l'incontro con il Servizio Istruzione della Comunità potrai compilare la domanda, usando l'apposito programma informatico, e consegnerai il modulo e l'ICEF.
    La domanda va consegnata entro le ore 17.00 di lunedì 11 dicembre 2017  (Tel. 0465 339512).

La domanda, nel caso di minorenni, deve essere presentata da uno dei genitori, anche adottivi o affidatari, o dalla persona che esercita la podestà dei genitori. Possono presentare domanda personalmente gli studenti maggiorenni.

Quali documenti servono?

Per richiedere l’assegno di studio occorre presentare:

  • il modulo “raccolta dati”;
  • la "Domanda unica 2017";
  • la pagella dell’anno scolastico precedente a quello a cui si riferisce la domanda o il diploma di 3^ media;
  • documentazione delle spese da sostenersi.
Come documentare le spese sostenute?
  • per il convitto: dichiarazione della spesa annuale rilasciata dal convitto, copia delle fatture o delle ricevute o altro documento valido ai fini fiscali;
  • per l'appartamento: copia del contratto di affitto, dichiarazione del proprietario dell’appartamento, copia di fatture o dei bonifici di pagamento;
  • copia dei bollettini postali del pagamento delle tasse di iscrizione e frequenza per l’anno scolastico 2017/2018 da presentare nel caso in cui ricorrano le condizioni;
  • tessera di abbonamento al servizio di trasporto pubblico o copia del bonifico, solo per il percorso  fuori provincia, cioè non coperto dall'abbonamento provinciale;
  • certificazione del servizio mensa tramite copia del bonifico o ricevuta del bollettino postale o attestazioni rilasciate dalla scuola per gli studenti iscritti a scuole, anche paritarie, fuori provincia;
  • elenco dei libri di testo adottati (non quelli consigliati) dalla scuola e scontrino fiscale o altro documento valido ai fini fiscali, con il nome dell’alunno, il prezzo dei testi, firmato dal legale rappresentante della libreria o da chi ne ha titolo; tale richiesta è possibile solo per gli studenti dei primi due anni delle scuole superiori o professionali fuori provincia.

Consulta l'elenco delle spese ammesse: