Ti trovi in:

Home » Tematiche » Servizi per studenti

La Comunità delle Giudicarie concorre con alcuni servizi, insieme a scuole, amministrazioni locali e PAT, alla piena attuazione del diritto allo studio.

Attraverso l'assistenza scolastica fornisce servizi, pianifica interventi e propone nuove azioni ed iniziative per venire incontro alle necessità degli studenti.

Altre informazioni

Servizio segreteria e istruzione

  • Tel: 0465-339513
  • Fax: 0465-339500
  • @: serviziosegreteriaeistruzione@comunitadellegiudicarie.it

Mensa Online

Cliccando su questo link puoi accedere all'area riservata genitori tramite la quale è possibile controllare la situazione aggiornata del credito residuo e dai pasti consumati.

Altre informazioni

Oltre ai servizi mensa, agli assegni di studio e alle facilitazioni di viaggio, la Comunità delle Giudicarie gestisce alcune attività che hanno l’obiettivo di sostenere gli alunni che si trovano in situazioni di bisogno. 
Questi casi particolari vengono segnalati dalla scuola o dall’assistente sociale.

Il servizio trasporto scolastico viene predisposto direttamente dalla Provincia autonoma di Trento. Non è gestito dalla Comunità, ma dal Servizio Trasporti Pubblici (Referente: dott. Roberto Andreatta) 

Il servizio mensa, gestito dalla Comunità, prevede l'organizzazione delle mense scolastiche e permette alle famiglie di pagare solo una parte dell'effettivo costo del servizio.

Chi può beneficiare del servizio mensa?
  • gli alunni delle scuole elementari e medie, che frequentano la scuola anche di pomeriggio
  • gli studenti delle scuole superiori e degli istituti di formazione professionale, che frequentano le lezioni pomeridiane obbligatorie o durante i corsi di recupero
  • gli studenti del Liceo delle Professioni di Montagna e gli studenti delle classi 4^ e 5^ dell’Istituto di Istruzione Martino Martini di Mezzolombardo sez. staccata di Tione, solo se alloggiano fuori famiglia. Per loro il servizio mensa vale anche per i pasti serali presso la struttura Albergo Serena di Breguzzo che funge anche da convitto

La Comunità copre parte delle spese sostenute per l’alloggio e, in casi particolari, per il trasporto, la mensa, l’iscrizione e la frequenza degli studenti che frequentano scuole superiori o professionali non presenti nel territorio delle Giudicarie.

Il calcolo dell’assegno di studio viene effettuato in base alla condizione economica, attraverso la dichiarazione ICEF, e al merito scolastico.

Chi può richiedere l’assegno di studio?

Gli studenti residenti nella Comunità delle Giudicarie, che frequentano le scuole superiori e le scuole professionali fuori dal territorio delle Giudicarie e rispondono a determinati requisiti.

Anche gli studenti che frequentano scuole fuori provincia possono richiedere l’assegno solo se la scelta di frequentare una scuola fuori provincia è dettata da validi motivi, ad esempio l’assenza in provincia dell’indirizzo di studio.

Cosa è?

È un contributo concesso dalla Comunità agli studenti che non possono usufruire di un servizio di trasporto pubblico ai fini della frequenza scolastica, solo se il percorso non coperto dal servizio pubblico è superiore ai 3 chilometri. 

Chi può richiedere il contributo?

Possono richiedere la facilitazione di viaggio gli studenti residenti nella Comunità delle Giudicarie, che frequentano le scuole superiori e le scuole professionali ed hanno un’età non superiore a 20 anni al termine dell’anno scolastico o formativo al quale si riferisce la domanda.
Per convenzione la data di conclusione dell’anno scolastico è il 7 giugno 2018.