Vai menu di sezione

Presentazione

Il trasferimento alla Comunità della competenza inerente l’edilizia residenziale pubblica ed abitativa agevolata sarà attuato, almeno per quanto riguarda l’edilizia abitativa agevolata, attraverso una programmazione comunitaria che destinerà risorse secondo piani di intervento mirati, a partire dagli standard minimi fissati a livello provinciale ed in coerenza con le “Linee di indirizzo per il dimensionamento dell’edilizia pubblica ed agevolata per l’attuazione della politica della casa” che saranno identificate nel Piano territoriale di Comunità (Legge Urbanistica n. 1 del 4 marzo 2008 all’art.21 lettera h).

Gli obiettivi della politica abitativa della Comunità sono:
  • incentivare costruzioni rispettose dell'ambiente
  • ridurre le emissioni inquinanti, per puntare al risparmio energetico e alla bioedilizia
  • favorire l'uso del legno
  • usare e recuperare il patrimonio edilizio esistente
  • sostenere politiche di pianificazione territoriale
Titolo della pagina
Presentazione
torna all'inizio del contenuto