Ti trovi in:

Home » La Comunità » La Comunità informa » Comunicati stampa » 2017 » La Comunità approva il nuovo Statuto di GEAS

La Comunità approva il nuovo Statuto di GEAS

Immagine decorativa

Giudicarie energia acqua e servizi, la società costituita dalla Comunità, dai BIM e dai Comuni giudicariesi diventa interamente pubblica adeguandosi alla nuova normativa.

Si è tenuto lunedì 10 luglio il Consiglio della Comunità delle Giudicarie con l’approvazione di alcuni punti all’ordine del giorno, tra i quali la variazione di assestamento generale e controllo della salvaguardia degli equilibri di bilancio, introdotto dalla recente modifica del sistema contabile degli Enti pubblici e che ha riguardato per la prima volta anche la Comunità di Valle, che ha così approvato l’assestamento generale di Bilancio entro il 31 luglio 2017.

Si è reso altresì obbligatorio, in quanto ente con popolazione superiore ai 30.000 abitanti, prendere atto dello stato di attuazione dei programmi con impegni a bilancio pari ad una percentuale del 55,12% (Euro 22.052.191,64) dello stanziamento iniziale. Inoltre, sempre in base alla normativa attuale, l’Organo consiliare ha provveduto a dare atto del permanere degli equilibri generali di bilancio che sono di fatto stati confermati come:

-  equilibri di bilancio di cui all’art. 162 del D.lgs. 267/2000,  perfettamente rispettati;

-  vincoli di finanza pubblica L. 243/2012, che evidenzia spazi finanziari per Euro 521.181,00 di potenziale nuova spesa di investimento.

Successivamente, il Consiglio ha provveduto ad approvare il nuovo Statuto della società GEAS Spa, frutto di un percorso instaurato tra Comunità, Comuni, BIM e Consorzi elettrici che sono i soci costituenti della società. Con questo nuovo Statuto GEAS diventa una società pubblica al 100%, definita tecnicamente “in house” e quindi ha la possibilità di gestire direttamente i servizi pubblici per i propri soci con una notevole semplificazione burocratica per i Comuni, che pertanto potranno contare sulle competenze di un soggetto specializzato in riferimento ad una ampia gamma di attività.

Il Presidente della Comunità, Giorgio Butterini, ha voluto rimarcare l’importanza di tale provvedimento, in quanto “questo permetterà ai Comuni di utilizzare al meglio tutta la professionalità di cui dispone GEAS per erogare servizi più efficienti  per la popolazione ed a costi contenuti”. Quindi Butterini ha voluto sottolineare “le importanti novità che verranno introdotte in seno alla governance di GEAS, con la presenza, accanto al Consiglio di Amministrazione, che viene ridotto da 12 a 5 membri, di un ‘Comitato di Controllo analogo’, che sarà composto da 7 membri, con la funzione di esercitare, appunto, un controllo stretto da parte degli enti territoriali sull’operato e sulle scelte strategiche della società. E’ stato rivisto anche l’oggetto sociale, per renderlo il più possibile coerente con le esigenze del territorio e quindi  per non pregiudicare la possibilità a GEAS di operare in una maggiore gamma di servizi a favore degli enti municipali giudicariesi”.

La partecipazione al capitale sociale di GEAS da parte della Comunità viene confermata al 17,53%, mentre per quanto riguarda l’Asm di Tione è dell’11,05%, dei Bim del Sarca e del Chiese è del 9,05% ed il resto compete ai Comuni giudicariesi.