Ti trovi in:

Home » La Comunità » La Comunità informa » Comunicati stampa » 2017 » Grande successo per "InPrendi"

Grande successo per "InPrendi"

Immagine decorativa

L'iniziativa che si propone di favorire e sostenere i giovani che vogliono avviare un'impresa, promossa e sostenuta dalla Comunità e dalle 6 Casse Rurali, ha visto l'adesione di 35 ragazzi giudicariesi di età compresa tra i 18 e i 35 anni.

Sono ben 35 i giovani giudicariesi che hanno aderito all’iniziativa InPrendi, promossa e sostenuta dalla Comunità di Valle e dalle 6 Casse Rurali delle Giudicarie.

InPrendi è un’iniziativa pensata per i giovani che hanno intenzione di avviare un’impresa, di età compresa tra i 18 d i 35 anni, residenti nel territorio delle Giudicarie, oppure non residenti, ma che abbiano l’intenzione di avviare l’attività nelle Giudicarie.

Molteplici le opportunità offerte da InPrendi:

1. la possibilità di partecipare ad un percorso formativo di 7 incontri nei quali sono fornite tutte le conoscenze necessarie per attivarsi in direzione dell’avvio d’impresa e finalizzato alla redazione di un Business Plan.

2. la possibilità di partecipare ad un concorso di idee volto a selezionare le 3 migliori idee d’impresa. I vincitori del concorso potranno usufruire di un contributo a fondo perduto di € 5.000 da parte degli Enti promotori per sostenere i costi d’avviamento dell’idea d’impresa; un percorso di accompagnamento svolto dai professionisti di Impact Hub Trentino della durata di 6 mesi, finalizzato all’apprendere tutti gli strumenti per implementare e sviluppare la propria idea d’impresa; un finanziamento per un massimo di € 10.000 a tasso zero da parte della Cassa Rurale che opera nel medesimo territorio di riferimento della neo impresa.

Lo scorso 6 dicembre i 35 giovani del nostro territorio si sono ritrovati a Tione, nella sede della Comunità di Valle, per il primo dei sette incontri formativi finalizzati a fornire loro le conoscenze necessarie per la redazione di un Business Plan da presentare poi al concorso di idee. Un gruppo fortemente motivato, con un’età media di 28 anni  e con una buona presenza femminile: il 53% dei partecipanti sono infatti donne. I 32 progetti riguardano diversi settori: si spazia dal turismo ai servizi alla persona, dalla consulenza al design.

Soddisfatto Giorgio Butterini, Presidente della Comunità, che ha creduto fortemente in questa iniziativa: “Sono davvero molteplici i riscontri positivi ottenuti in questa fase dal progetto: tra questi, va sottolineata innanzitutto la convinta partecipazione da parte di tutte le Casse rurali locali, anche nell’ottica di incentivare sempre più una componente di nevralgica importanza come la coesione territoriale; ma l’aspetto più edificante riguarda l’ottima risposta da parte dei giovani giudicariesi, che hanno dato una eclatante dimostrazione di come siano reperibili, anche nel nostro ambito, spirito di iniziativa, motivazioni e idee imprenditoriali intelligenti”.

Grande soddisfazione anche da parte delle Casse Rurali, di cui si fa portavoce Andrea Armanini, Presidente della Cassa capofila del progetto: “Riteniamo di aver saputo cogliere un bisogno del territorio e ci auguriamo che da questa iniziativa  possano nascere delle attività imprenditoriali in grado di creare occupazione nelle Giudicarie”.

Ricordiamo che nel  2018, anche coloro che non frequenteranno il percorso formativo, potranno comunque partecipare al concorso di idee compilando il form scaricabile al link bit.ly/InPrendi dal 5 al 25 febbraio 2018. Tutte le informazioni ed il bando sono disponibili sul sito della Comunità e delle Casse Rurali sostenitrici del progetto.

Tione di Trento, 18 dicembre 2017